13 film sul mondo della finanza e dei soldi

I migliori film sull’ossessione per i soldi: dal mondo della finanza a quello della droga, dodici storie sul rapporto tra le persone e il denaro.






Soldi, soldi, soldi. Una vera ossessione che anche il cinema ha raccontato spesso. Sia storie di persone che onestamente passano dall’essere povere all’essere ricche, storie di self-made-man, ma anche storie di trafficanti di droga, oppure broker della borsa, truffatori, milionari e miliardari, tutti film che in comune hanno una cosa: l’ossessione per il denaro, per la ricchezza. Film che fanno vedere come diventare ricchi e, di solito, poi finire male. Insomma, film dove si parla di soldi. Ma ricordiamo che, come diceva Totò, se è vero che i soldi non fanno la felicità, figuriamoci la miseria.

→Clicca qui per iscriverti ad Amazon Video – 19,99 euro all’anno (primo mese gratuito)

The Wolf of Wall Street (2013)

wolf of the wall street soldi

Il lupo di Wall Street. Soldi, sesso e droga: l’autobiografia di Jordan Belfort ha ispirato questo grande film di Martin Scorsese con Leonardo Di Caprio. La storia è quella di un’incredibile ascesa nel mondo della finanza, degli accessi portati dalla ricchezza improvvisa e dall’inevitabile e terribile caduta. Lo stile è quello dello Scorsese dei vecchi tempi: formidabile.

DVD SU AMAZONBLU RAY SU AMAZON

Scarface (1983)

scarface-2

Il mondo è mio. Anche qua ascesa e caduta di un giovane ambizioso ossessionato dai soldi: Tony Montana, da piccolo trafficante a imperatore della droga, nella sua enorme villa con piscina nella camera da letto. Un cult-movie scritto da Oliver Stone e diretto da Brian De Palma con un Al Pacino semplicemente mostruoso.

Wall Street (1987)

Wall-Street-Gordon-Gekko1

Gordon Gekko! Ancora Oliver Stone, stavolta alla regia per uno dei suoi film più famosi. Il protagonista assoluto del film è il finanziere cattivo Gordon Gekko (Michael Douglas): avido, spietato, ossessionato dal fare più soldi possibili, in un mondo – quello dei rampanti anni ’80 di Wall Street – dove il potere è quello dei dollari.

Wall Street – Il denaro non dorme mai (2010)

01-2244713_600x0

Ancora Gordon Gekko. Seguito del primo Wall Street, protagonista sempre Gordon Gekko/Michael Douglas, che ha scontato il carcere per i reati del primo film. Il ragazzo di sua figlia lavora in Borsa. Gekko è cambiato? Un film duro e spietato, nello stile di Stone, contro il potere economico e in particolare contro la finanza.

Il colore dei soldi (1986)

il colore dei soldi

Si tratta solo di soldi. Spesso i personaggi di Scorsese sono ossessionati dai soldi. Lo è anche Paul Newman in questo film ingiustamente considerato “minore” nella filmografia del grande maestro italo-americano. Il protagonista è un furbo ex giocatore di biliardo, la cui filosofia è riassumibile in questa frase: “Qui non si tratta di biliardo, non si tratta di sesso, né si tratta di amore, ma solo di soldi: insomma, il più bravo è solo quello che ha più soldi”. Ecco, appunto.

Proposta indecente (1993)

proposta indecente

Cosa siamo disposti a fare per i soldi? La trama di questo film con Robert Redford, Demi Moore e Woody Harrelson, non è perfetta, ma l’idea è questa: una coppia con problemi economici tenta la fortuna a Las Vegas, ma lì viene contattata da un miliardario che propone ai due un accordo, se lei passerà una notte con lui, riceveranno un milione di dollari. Che fare? L’amore ha un prezzo?

L’Argent (1983)

largent bresson film

Denaro sterco del demonio? L’onesto Vincent spaccia un biglietto falso, viene accusato e finisce in prigione. Quando esce va tutto male: è rimasto solo e, per soldi, uccide delle persone. L’argent in francese sono i soldi, naturalmente, e la riflessione che fa il grande regista Robert Bresson è piuttosto pessimista: i soldi sono maledetti e ci portano alla distruzione.



Casinò (1995)

Casino2_2644990k

Ancora Scorsese, ancora soldi. Di nuovo Martin Scorsese in questo suo grande film degli anni ’90: protagonista Robert De Niro, direttore di un casinò di Las Vegas, in una storia fra intrighi, omicidi, violenza, mafia, droga, ma soprattutto soldi. Tanti soldi.

Una poltrona per due (1983)

una poltrona per due

Il ricco e il povero. Beh insomma non ci sono solo drammi violenti e tragedie sul mondo dei soldi, ma anche commedia cult come questa con Dan Aykroyd e Eddie Murphy. Due ricchi e odiosi finanzieri, per gioco, prendono un loro manager e un poveraccio e invertono i ruoli. Il povero si abitua alla ricchezza e incredibilmente riesce a farsi strada nel mondo degli affari, mentre l’altro non resiste alle difficoltà della povertà. Una bellissima commedia di John Landis che tradizionalmente si vede nel periodo di Natale.

I soldi degli altri (1991)

ss-100916-money-movies-other-peoples-money.ss_full

Il titolo dice tutto. Danny De Vito interpreta uno spregevole personaggio di Wall Street, ossessionato dai soldi e pronto a tutto pur di conquistare un’azienda. Da Reagan in poi il cinema americano ha proposto diversi personaggi di questo genere, sia in chiave di commedia – come in questo caso – sia in chiave drammatica, come nei film di Stone o Scorsese. Questo è uno di quelli: avido, arraffone, un Gordon Gekko grottesco.

1 km da Wall Street (2000)

1 km da wall street

I soldi non sono tutto (forse). Giovani che vogliono fare soldi: prima con una bisca clandestina, poi capiscono che  c’è un metodo legale e molto più redditizio: fare il broker. Anche in questo film con Giovanni Ribisi, Ben Affleck e Vin Diesel di Ben Younger si critica la “cultura del denaro” sempre più dominante, in America e non solo.

Rogue trader (1999)

rogue-trader

I fallimenti della finanza. Ewan McGregor è protagonista di questo film inglese che racconta la fine di una grossa banca. Lui è un giovane rampante che si muove entusiasta nel mondo della finanza, fa un sacco di soldi, ma poi… Ancora una volta il cinemaci racconta una parabola dove i soldi portano molto in alto per poi farci cadere molto in basso. E’ basato sulla vera storia del fallimento della storica banca londinese Barings Bank.

Soldi ad ogni costo (1974)

soldi ad ogni costo

Ossessione. Ancora una volta la domanda è: cosa siamo disposti a fare e a perdere per guadagnare i soldi? In questo film il protagonista è ossessionato dal denaro e ha l’obiettivo di comprare un terreno. Ma per riuscire nel suo intendo dovrà cambiare, non in meglio… Con Jack Warden, Richard Dreyfuss e Randy Quaid. Non facile da trovare ma interessante perché ha anticipato molti film dei decenni successivi.

Il petroliere (2008)

il petroliere

L’oro nero e la volontà di potenza. Fine ‘800, ascesa di un avido e ambiguo petroliere che sfrutta chiunque si trovi nelle sue vicinanze per arrivare al potere e ai soldi. Ci riuscirà, ma anche qua c’è un grosso prezzo da pagare. Spettacolare capolavoro di  Paul Thomas Anderson con un’interpretazione magistrale di Daniel Day-Lewis. Da vedere in alta qualità, vedi BLU RAY su Amazon, a meno di 10 euro.

Margin Call (2011)

margin-call

Il mondo in mano alle banche. Bellissimo e sottovalutato film con Kevin Spacey, Jeremy Irons e Zachary Quinto, racconta una notte folle in uno dei piani alti del potere. E’ ispirato alla crisi dei subprime del 2008, ciò che generò la grande crisi mondiale. Avvincente e fa riflettere.