I film horror più belli e spaventosi della storia del cinema

I migliori horror di sempre: classifica in ordine cronologico dei film più belli e spaventosi visti al cinema. Ci sono i grandi classici ma anche film più recenti. Questi sono i film horror consigliati, quelli che un appassionato di horror DEVE aver visto. #LISTONE


Sono tanti e la scelta è difficile, ma abbiamo provato a mettere in ordine i film horror più belli, i migliori, i più famosi di sempre, quelli che ogni appassionato deve vedere. L’ordine? Alla fine abbiamo deciso di metterli in ordine dai più recenti ai più vecchi, i classici. Dunque ecco il LISTONE!

Vedi anche: I più belli film horror recenti

I migliori film horror di sempre – Lista definitiva!

Non sappiamo quanti sono, ma sono quelli consigliati a chi vuole vedere il meglio del genere horror. Sono in ordine cronologico: dai film più recenti ai film più vecchi. * Con un’asterisco abbiamo segnato i nostri preferiti

It follows (2014)

Un incubo che ci segue. Tra i film horror più belli degli ultimi anni c’è stata questa rivelazione di David Robert Mitchell, eletto all’unanimità come uno dei migliori di sempre. Recentemente anche Tarantino, esperto del genere, l’ha citato come uno dei suoi horror preferiti. C’è qualcosa che “segue” i protagonisti, qualcosa di misterioso, spaventoso e inesorabile. Un’angoscia indecifrabile. Già classico.

film horror - it follows

Babadook (2014)*

L’uomo nero. Mamma e figlio in casa, con stress e problemi economici che tutti noi conosciamo. L’incubo esplode quando leggono la storia dell’uomo nero, Babadook, che si fa sempre più reale. Horror di altissima qualità, il film di Jennifer Kent è profondo, girato perfettamente, ed è uno dei migliori degli ultimi 20 anni. Boom. Da vedere.

the-babadook-storybook

L’evocazione – The Conjuring (2013)

Case infestate. Mettiamo subito le cose in chiaro: non è che siamo di bocca buona, è che ci piacciono gli horror tradizionali che funziono bene. E se alla regia c’è James Wan, questa cosa capita spesso. Tratto da una storia vera, si parla di una coppia di ricercatori del paranormale alle prese con una famiglia perseguitata da entità misteriose. Fa paura. Punto.

IMG_0278.dng

Kill List (2012)

Imprevedibile. Horror sui generis, film del britannico Ben Wheatley dove il protagonista diventa un assassino su commissione, seguendo una lista precisa di nomi. Nel frattempo però succede qualcosa nella sua mente e finisce in situazioni sempre più strane. Bellissimo, soprattutto nel soprendente finale. Davvero inquietante.

kl-10

Lovely Molly (2012)

Stress! Quando lo stress e l’isolamento diventano terreno fertile per presenze malefiche… Eduardo Sánchez forse vi dice qualcosa: era uno dei due registi di The Blair Witch Project. Molti anni dopo è tornato con questo fantastico horror psicologico, davvero perturbante, davvero intenso.  Ad avercene.

lovely-molly-di-02

Sinister (2012)

Bambini. Uno scrittore si trasferisce in una casa isolata con la famigliola. Viene a conoscenza di una strana storia, c’entra un’intera famiglia impiccata. Stupendo horror, questo di Scott Derrickson con Ethan Hawke, con un finale davvero sorprendente. Uno dei migliori degli ultimi anni.

sinister-2-1

Insidious (2010)*

Possessioni. Mai trasferirsi in una nuova casa, come sanno gli amanti del genere horror. Anche qua la solita famigliola americana commetto questo errore e da lì si scatena il delirio. C’è un demone che li ha presi di mira? Classico, eppure spaventoso, regia (del solito James Wan) dal gusto eccentrico e visionario e colpi di scena.

lipstick-face_demon

Lasciami entrare (2009)

Il miglior film di vampiri recente. Elegantissimo e romantico horror svedese sul tema dei vampiri, ma in chiave moderna e romantica, con protagonisti due bambini. Lei soprattutto è incantevole, inquietante e affascinante. Non ha mai freddo, è molto pallida e a quanto pare nasconde un segreto. Bellissimo.

lasciami-entrare-tomas-alfredson-cov932-932x460

Martyrs (2008)*

Ecco, a un certo punto è uscito Martyrs di Pascal Laugier e tutti hanno sentito come una brusca accelerata nel genere horror. Brutale, filosofico, sanguinario, affilato come un coltello, doloroso, inevitabile. Un classico moderno.

martyrs-movie-1

The Strangers (2008)*

Film sottovalutato questo di Bryan Bertino, secondo noi uno dei migliori del genere home invasion degli anni 2000. C’è poco da dire sulla trama, basta  guardare la foto qua sotto: senza motivo, tre tizi con le maschere, muti, appaiono nella casa di una tranquilla famiglia.

strangers

Rec (2007)

e3a7ad53rec201

The descent (2005)

descent

Two Sisters (2004)

tale-of-two-sisters

Calvaire (2004)

calvaire-1

Saw – L’enigmista (2004)

saw

The Ring (2002)

rings-first-trailer-01

28 giorni dopo (2002)

28-giorni-dopo

Session 9 (2001)

session-9-carruso

The Others (2001)*

02-the-others

The Blair Witch Project (1999)

blairwitch

Audition (1999)*

audition

Il sesto senso (1999)

il-sesto-senso

Scream (1996)

scream-1

Society (1989)*

society121

Hellraiser (1987)

hellraiser-pinhead

Aliens – Scontro finale (1986)

aliens

La mosca (1986)

theflycap2

Nightmare (1984)

a-nightmare-on-elm-street

Videodrome (1983)*

videodrome12

La cosa (1982)*

igniting_the_bennings-thing_-_the_thing_1982

Poltergeist (1982)

maxresdefault-1

Carrie (1982)

carrie

La casa (1981)

the-evil-dead

Shining (1980)*

the-shining-1980

The Fog (1980)

the-fog-ghost-mariners

Alien (1979)*

alien-1979-35-g

Halloween (1978)*

halloween-1982-1

Zombi – L’alba dei mori viventi (1978)

image325

Suspiria (1976)*

suspiria05

The Omen (1976)

the-omen-1976

Profondo rosso (1975)

1

Lo squalo (1975)

hero_eb20000820reviews088200301ar

Non aprite quella porta (1974)*

the_texas_chainsaw_massacre_031

L’esorcista (1973)*

162525-horror-the-exorcist-screenshot

The Wicker Man (1973)

the-wicker-man-3

Rosemary’s Baby (1968)*

rosemarys-baby-blu-ray-screenshot-0066288-i-1920

La notte dei morti viventi (1968)*

nightoflivingdead1

Carnival Of Souls (1962)

maxresdefault

The Innocents (1961)

capture1

Psycho (1960)*

psycho_shower

Occhi senza volto (1960)*

occhi-senza-volto

La maschera del demonio (1960)*

maschera001

Il mostro della laguna nera (1954)

the-creature-from-the-black-lagoon

Cat People (1942)*

img_5320

La mummia (1932)

momie-1932-25-g

Frankenstein (1931)

frankenstein1931_1-1600x900-c-default

Dracula (1931)

dracula-2

Nosferatu (1922)*

nosferatu-1922-still-2

Il gabinetto del dottor Caligari (1920)

gabinetedrcaligari6

I nostri horror preferiti

Dunque, in definitiva, quelli segnati da noi come preferiti (cioè quelli con l’asterisco) sono questi: It follows (2014), Babadook (2014), Insidious (2010), Martyrs (2008), The Strangers (2008), The Others (2001), Audition (1999), Society (1989), Videodrome (1983), La cosa (1982), Shining (1980), Alien (1979), Halloween (1978), Suspiria (1976), Non aprite quella porta (1974), L’Esorcista (1973), Rosemary’s Baby (1968), La notte dei morti viventi (1968), Psycho (1960), Occhi senza volto (1960), La maschera del demonio (1960), Cat People (1942), Nosferatu (1922).

Perché guardare un film horror?

Inquietanti, disturbanti, spaventosi, eppure coinvolgenti. Perché guardare un film horror? Cioè qualcosa che è stato realizzato per farci provare una sensazione spiacevole come la paura? Proprio per questo. Per sperimentarla nella finzione, e non nella realtà, per scoprire le nostre paura e in generale qualcosa di noi. Non è un caso se molti dei migliori film della storia del cinema sono film horror. Arrivano a toccare corde degli spettatori che altri generi non riescono a toccare, e rimangono impressi nella nostra memoria. C’è chi li guarda anche solo per passare una serata un po’ eccitante, magari in compagnia. Ma noi preferiamo guardarli in solitudine, rigorosamente al buio.

Qual è il primo film horror della storia del cinema?

Domanda non semplice. Ci stiamo riflettendo. Forse l’arrivo del treno dei fratelli Lumiere?

Qual è il film più spaventoso di sempre?

Per noi, e non solo per noi, il film più spaventoso di sempre è L’Esorcista del grande William Friedkin. A dirla tutta lo consideriamo anche il miglior horror di tutti i tempi. Non invecchia, continua a far paura, a inquietare, e non c’entrano niente gli effetti speciali, gli sputazzi e le scene dell’esorcismo. E’ l’atmosfera generale che lo rende uno dei film più paurosi di sempre, che crediate nel diavolo o no.