I migliori horror recenti (anni 2000/2017). Quali hai visto?

I migliori film horror recenti dal 2000 al 2017. Sono stati anni di OTTIMI horror, alcuni dei migliori di sempre. Questi sono i più recenti consigliati da noi, quelli che un fan del genere deve assolutamente vedere.

Paurosi, disturbanti, avvincenti, sconvolgenti. Se siete di quelli che rimpiangono solo i classici film horror, forse vi sbagliate. Negli ultimi 10-15 anni il genere horror ha vissuto un’epoca d’oro, e proprio negli ultimi anni, se si guarda tra le uscite più recenti sono usciti alcuni dei migliori horror di sempre. Qui elenchiamo quelli che secondo noi sono i migliori, per vari motivi, insomma quelli da vedere se si vogliono recuperare i migliori degli ultimi anni (ovvero dal 2017, tornando indietro fino al 2000).

Film horror, serie tv, documentari e molto altro su Amazon Prime Video:

→Clicca qui per iscriverti ad Amazon Video – 19,99 euro all’anno (primo mese gratuito)

It comes at night (2017)

Paranoia e tutti contro tutti. Ottimo film horror. Situazione: popolazione quasi scomparsa, pochi sopravvissuti, la famiglia di Paul vive in una casa isolata, quando arriva un’altra famiglia che chiede aiuto. Da lì tensione, paranoia, orrore.

Get Out – Scappa (2017)

L’inferno sono gli altri. Per molti è l’horror rivelazione dell’anno 2017. Di sicuro è originale. Il protagonista, nero, è pronto a conoscere i genitori della sua ragazza, bianchi. C’è un po’ di tensione e imbarazzo, ma è difficile immaginare quello che gli capiterà quando andrà a trovarli nella loro bella casa… Un horror che parte da un’idea potente e che parla d’attualità, ma in modo originale e imprevedibile.

Life – Non oltrepassare il limite (2017)

Alien. Viene scoperta una minuscola vita aliena proveniente da Marte. C’è grande entusiasmo sulla Terra e sulla stazione spaziale dove gli astronauti analizzano la simpatica entità chiamata Calvin. Che però cresce, diventa più grande e indovinate come va a finire? Molto male. Ottimo esempio di fantascienza-horror vecchia scuola con tensione molto alta.

Under the Shadow – L’ombra della paura (2016)

Strane presenze nel palazzo. Bellissimo horror iraniano, davvero imperdibile. Mamma e figlia in casa, fuori la guerra, ma dentro, nel palazzo, c’è qualcosa di peggio. Film fatto di atmosfere e idee originali, fa paura. Davvero bello.

Raw – Una cruda verità (2016)

Istinti animaleschi. C’è un animale dentro ognuno di noi, giusto? Beh, se siete vegetariani o avete amici vegetariani guarderete Raw con occhi diversi. La protagonista non ha mai assaggiato la carne, finché un giorno… Imprevedibile, disturbante, terrificante.

Man in the Dark (2016)

man in the dark horror

Non respirare. Infatti il titolo originale di questo thriller-horror angosciante è “Don’t Breathe”. Perché? Basta leggere la trama: un gruppo di ragazzi entra a rubare nella casa di un signore cieco. Il problema è che è un ex militare furbo, forte e un po’ fuori di testa. Girato quasi tutto al buio, vi terrà col fiato sospeso per 88 minuti. Quasi da non riuscire a respirare, insomma.

Hush – Il terrore del silenzio (2016)

hush

Paura del silenzio? Genere home invasion, ovvero: una scrittrice sorda vive in una casa isolata in un bosco. Un killer misterioso con la faccia mascherata decide di entrare. Lui non fa un rumore, ma lei è abituata a non sentire rumori. Non un capolavoro, ma è un altro thriller horror notevole.

The Witch (2015)

the-witch-2

Cupo e spaventoso. Fantastico horror di Robert Eggers, uno dei migliori tra i più recenti. E’ ambientato nel 1630 tra i boschi quando qualcosa di misterioso si fa strada in una tranquilla famiglia molto religiosa. Ci sono capre nere, streghe, bambini inquietanti. Fa paura ed è girato stupendamente. Consigliatissimo.

The Invitation (2015)

the-invitation-3

Indovina chi viene a cena. Una coppia viene invitata a cena dall’ex moglie di lui e amici vari. Sembra una serata come tante, ma poi… diciamo che degenera in un modo davvero imprevedibile. Fino ad arrivare al sangue. Non diciamo altro, bello.

It Follows (2014)

it follow

Qualcosa ti segue. Basato su un’idea semplice e geniale, è uno dei migliori horror recenti, girato splendidamente. In una normalissima città americana “qualcosa” inizia a trasmettersi tra i ragazzi, qualcosa di contagioso che poi ti segue… Un incubo incredibile.

Babadook (2014)

babadook

Una vera sorpresa. Secondo molti il miglior horror recente. Trama: madre sola con figlio piccolo, un po’ difficile, un po’ stressante. A un certo punto trovato un libro per bambini dove c’è una specie di uomo nero, il Babadook. Il bambino si convince che esista davvero, ma ovviamente non è così, no? Forse. Pauroso, regia prodigiosa di Jennifer Kent, è stato elogiato anche da Stephen King.

Goodnight Mommy (2014)

goodnight mommy

Ich seh ich seh. Due gemellini vivono con la mamma in una casa isolata. Una sera lei torna dopo aver subito un intervento di chirurgia plastica al volto. Il suo viso è fasciato, loro si convincono che non sia la loro mamma. Inquietante e sorprendente film austriaco, uno degli horror più sottovalutati degli ultimi anni.

Under the skin (2013)

under the skin

Il demone sotto la pelle. Film cupo, oscuro, inquietante e misterioso, difficile da raccontare. Non è un horror, in teoria è un dramma di fantascienza, ma senza dubbio fa paura ed è inquietante. C’è un’aliena che ruba corpi. Diciamo questo. Il resto ve lo lasciamo scoprire. Menzione d’onore per la malatissima colonna sonora!

L’evocazione – The Conjuring (2013)

movies-like-the-conjuring

“A casa mia sta succedendo qualcosa di orribile”. Basato sulla storia vera di due ricercatori del paranormale. C’è una casa dove avvengono strani fenomeni inquietanti, e fin qui ok, il resto è un mix di Poltergeist, esorcismi, paranoia, scene paurose (una su tutte, quella nella cantina). Alla regia c’è James Wan, autore di molti dei più famosi film horror recenti.

Sinister (2012)

sinister-1

Viva la famiglia. C’è Ethan Hawke che finisce con la famiglia in una casa dove in passato è stata massacrata un’altra famiglia. Trova dei vecchi filmati e iniziano a succedere strane cose. Bei colpi di scena e un’immagine iniziale che colpisce. Horror classico che funziona.

Kill List (2011)

kill-list-header

Un piccolo gioiello sottovalutato. Film horror inglese di Ben Wheatley, non molto conosciuto ma è una vera sorpresa. Il protagonista ha una lista di nomi di persone da uccidere. Ma il tutto si fa molto misterioso, fino a un finale inquietante. Da vedere.

Lovely Molly (2011)

lovely-molly

Isolamento e paranoia. Due giovani sposini si trasferiscono nella casa del padre di lei, morto da poco. La notte succede qualcosa di strano e Molly diventa sempre più strana. Potente horror piscologico, turba davvero, fa paura, ed è tra i migliori horror recenti non solo grazie alla sapiente regia di Eduardo Sánchez ma anche alla bravura degli attori, prima fra tutti la protagonista Gretchen Lodge.

The Divide (2011)

The-Divide-In-the-hall

Claustrofobia portami via. Fantascienza-thriller-horror, decisamente disturbante e pessimista. Esplode una bomba atomica, un gruppo di persona si ripara sotto terra. Ma dopo un po’ di tempo tutti insieme, le cose iniziano ad andare male. MA MOLTO MALE.

Insidious (2010)

insidious-4

Visionario. Riecco James Wan, in quello che forse è il suo film migliore degli ultimi anni. Una famiglia va in una casa nuova, il bambino cade in soffitta, qualcosa di strano comincia a succedere. Situazione banale per un horror classico e originale allo stesso tempo. E pieno di idee. Ma soprattutto: spaventoso.

Troll Hunter (2010)

Troll! Geniale finto documentario sui troll, che poteva essere una vaccata totale e invece funziona eccome. Un team di videomaker vanno a cercare le leggendarie creature dei boschi nordici… e incontrano un uomo che sostiene di essere un cacciatore di troll. Potente.

Lasciami entrare (2008)

lasciami-entrare-tomas-alfredson-cov932-932x460

Altro che Twilight. Horror svedese d’autore, che non vuol dire noioso eh, anzi. Questo film di Tomas Alfredson è uno dei più belli degli ultimi anni che riesce a risultare originale pur in un genere ormai saturo, quello dei vampiri. Trama: Stoccolma, anni 80, i nuovi vicini di Oskar sono strani, soprattutto la piccola Eli, con cui fa amicizia. Sembra una bambina, ma non lo è. Il rapporto tra i due è tra le cose più candide e allo stesso ambigue viste di recente al cinema. Da vedere.

Altri:

martyrs

the strangers

rec

the descent

two sister

calvaire

saw

the ring

28 giorni dopo

session 9

the others

the cabin in the wood

the orphanage

l’alba dei morti viventi

drag me to hell

the inkeepers

the host

cloverfield

antichrist

alta tensione

the house of the devil

(in aggiornamento)